DIFENSORE D’UFFICIO E 

GRATUITO PATROCINIO NEL PROCESSO PENALE


CHI È IL DIFENSORE D’UFFICIO?

Per chi è indagato o imputato in un processo penale e non ha nominato il difensore di fiducia, la legge prevede che venga nominato il difensore d’ufficio.

Il difensore d’ufficio è un avvocato iscritto nell’elenco dei difensori d’ufficio, predisposto, mediante un ufficio centralizzato, dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati e viene nominato a richiesta dell’autorità giudiziaria o della polizia giudiziaria.


CONTATTA IL DIFENSORE D’UFFICIO

Il difensore d’ufficio eserciterà la difesa tecnica nel processo penale. L’avvocato ha urgente bisogno di concordare con l’indagato o l’imputato la linea difensiva, quindi è importante contattarlo al più presto.


CHI PAGA IL DIFENSORE D’UFFICIO?

È dovere dell’indagato o dell’imputato pagare l’attività del difensore d’ufficio, che sarà calcolata in base alle tariffe forensi vigenti, inoltre, in caso di mancato pagamento l’avvocato potrà procedere ad esecuzione forzata nei suoi confronti.

Chi ha un reddito annuo imponibile, in base all’ultima dichiarazione dei redditi, non superiore ad €11.528,41 può essere ammesso al gratuito patrocinio a spese dello Stato per ogni fase del processo e, quindi il difensore d’ufficio lo pagherà lo Stato.


DOMANDA GRATUITO PATROCINIO A SPESE DELLO STATO

Per presentare la domanda di ammissione al gratuito patrocinio a spese dello Stato, l’avvocato ha bisogno dell’ultima dichiarazione dei redditi, dello stato di famiglia, della fotocopia di un documento d’identità valido, della fotocopia del codice fiscale dell’indagato o dell’imputato e di quello di ogni componente del nucleo familiare.

Si precisa che la domanda per il gratuito patrocinio può essere presentata anche nel processo civile.


CONFERMA O NOMINA DIFENSORE DI FIDUCIA

La legge consente, in qualunque momento, di nominare un difensore di fiducia, pertanto l’indagato o l’imputato potrà trasformare la nomina d’ufficio in nomina di fiducia.

In alternativa, l’indagato o l’imputato potrà nominare un altro difensore, in tal caso dovrà informare della nuova nomina il difensore d’ufficio e pagarlo per l’attività già svolta.